Musei interattivi

Al giorno d' oggi l' atteggiamento dell' utente verso il web è stato completamente stravolto rispetto a 10 anni fa.

L' utente è di tipo pro sumer, vuole generare contenuti e vuole farlo con il minimo sforzo, senza dover essere in grado di programmare o altro. basta inserire una foto o un commento ed il gioco è fatto.

Internet è democratico, chiunque può generare contenuti e ciascuno può scegliere cosa vedere.

I progetti museali presentati nell' articolo fanno leva uno su una particolare fascia di età e di consumer (i bambini per esempio). Per un sito di un museo indirizzare un certo tipo di clientela ad inserire contenuti è molto innovativo, rendere interattivo e non solo informativo un sito, che sia con attività social, multimediale o di tipo ludica crea molto più movimento e traffico dati al sito stesso, con la conseguente maggiore visibilità da parte dei motori di ricerca.

Per questo motivo a mio avviso ogni sito museale dovrebbe diventare più interattivo, in modo da non sembrare un banale dépliant illustrativo di ciò che offre la struttura, ma invogliare i turisti e i visitatori a visitarla e a contribuire a migliorarla.

Andrea Bettoni

Click me